19

Ragionando con gli studenti: che cos’è l’innovazione?

In più di un’occasione studenti e aspiranti startuppers mi hanno chiesto che cosa è l’innovazione. Per rispondere a questa importante domanda faccio spesso affidamento alla definizione che la teoria dello sviluppo economico ci ha fornito.

Si definisce innovazione l’implementazione di un nuovo, o significativamente migliorato, prodotto, servizio o soluzione; oppure l’implementazione di un nuovo processo, un nuovo metodo di marketing o un nuovo metodo organizzativo. L’innovazione si differenzia dall’invenzione nel suo essere implementata e portata sul mercato; senza implementazione e senza presenza sul mercato, l’innovazione rimane invenzione, prototipo, brevetto o idea.

Molto spesso si sente parlare di innovazione di prodotto o di processo, ma le più aggiornate e moderne definizioni comprendono anche altre tipologie, quali nuovi metodi di marketing o di organizzazione. Non solo l’innovazione non è limitata al prodotto o al processo, ma non si limita neanche alla sola tecnologia; essa può essere ad esempio anche una strategia di marketing, un nuovo modello di pricing oppure una nuova forma di organizzazione aziendale.

Spesso ci si concentra molto sulla componente tecnologica dell’innovazione, oppure su come inquadrarla in innovazione di prodotto o di processo. Come si legge nella definizione stessa, l’innovazione è un concetto più ampio e meno rigido di quello che comunemente si pensa. Alcune volte si è troppo presi dalla tecnologia, e si sottovaluta questo aspetto limitando inconsciamente i confini della creatività e le ambizioni del progetto imprenditoriale. Alcune volte invece si vede la tecnologia come divisa in compartimenti stagni: app, piattaforma, Internet of Things, Big Data, AI… L’importanza della tecnologia sta nel combinare insieme queste componenti, e l’innovazione sta nel portare sul mercato prodotti, servizi e soluzioni intelligenti che abbiano un impatto significativo sulla vita dei loro destinatari.

Leave a comment