#futuredelivered

Datatellers, posizionata sulla frontiera della quarta rivoluzione industriale e con lo sguardo rivolto verso l’orizzonte, progetta e sviluppa soluzioni sartoriali, intelligenti e innovative, che consentono di creare valore operando più efficientemente e di sfruttare opportunità precedentemente non identificabili. L’industria 4.0, ha dato accesso a tutte le aziende, non solo a quelle di grandi dimensioni, ad un ampio spettro di tecnologie innovative; in breve tempo i modelli di business tradizionali si stanno trasformando irreversibilmente adottando sempre più soluzioni “connesse” e “smart”. Datatellers applica tecnologie Big Data e di Intelligenza Artificiale ai processi ed ai sistemi, sia delle grandi imprese che delle PMI, accompagnandole in questo processo di trasformazione.
Attraverso uno scouting costante delle più recenti innovazioni proposte dalla ricerca scientifica e tecnologica, e all’identificazione di best practices nell’ambito dell’Industria 4.0, Datatellers crea soluzioni sartoriali fondate sui dati, di qualunque forma, quantità e da qualunque sorgente: un dispositivo IoT connesso; un software gestionale nei settori bancario, finanziario, assicurativo, sanitario; un archivio di dati storici; log di macchinari industriali o di utilizzo e manutenzione di flotte nel settore dei trasporti.

#futuredelivered

Datatellers, posizionata sulla frontiera della quarta rivoluzione industriale e con lo sguardo rivolto verso l’orizzonte, progetta e sviluppa soluzioni sartoriali, intelligenti e innovative, che consentono di creare valore operando più efficientemente e di sfruttare opportunità precedentemente non identificabili. L’industria 4.0, ha dato accesso a tutte le aziende, non solo a quelle di grandi dimensioni, ad un ampio spettro di tecnologie innovative; in breve tempo i modelli di business tradizionali si stanno trasformando irreversibilmente adottando sempre più soluzioni “connesse” e “smart”. Datatellers applica tecnologie Big Data e di Intelligenza Artificiale ai processi ed ai sistemi, sia delle grandi imprese che delle PMI, accompagnandole in questo processo di trasformazione.
Attraverso uno scouting costante delle più recenti innovazioni proposte dalla ricerca scientifica e tecnologica, e all’identificazione di best practices nell’ambito dell’Industria 4.0, Datatellers crea soluzioni sartoriali fondate sui dati, di qualunque forma, quantità e da qualunque sorgente: un dispositivo IoT connesso; un software gestionale nei settori bancario, finanziario, assicurativo, sanitario; un archivio di dati storici; log di macchinari industriali o di utilizzo e manutenzione di flotte nel settore dei trasporti.

Datatellers progetta e sviluppa soluzioni sartoriali e innovative per creare valore sfruttando le tecnologie dell’industria 4.0.

2014
ANNO DI FONDAZIONE

IL NOSTRO NOME

Il “datateller” in inglese è lo scrutatore dei dati, ma la parola eredita anche l’aspetto narrativo dello storyteller, che i dati li comprende e li racconta. I dati sono il carburante delle nostre soluzioni, sono la miniera da cui estrarre il valore grazie all‘uso di tecnologie complesse, ma soprattutto grazie alla capacità di comprendere ed interpretare i bisogni delle aziende che quei dati li vogliono poter leggere ed usare. Il Datateller allora diventa il minatore che calza l’elmetto e scende in galleria a picconare; ma non solo, è anche l’orafo che trasforma la pepita in un oggetto carico di bellezza, e al contempo il gioielliere che di quel manufatto sa riconoscere il valore.

Datatellers progetta e sviluppa soluzioni sartoriali e innovative per creare valore sfruttando le tecnologie dell’industria 4.0.

2014
ANNO DI FONDAZIONE

IL NOSTRO NOME

Il “datateller” in inglese è lo scrutatore dei dati, ma la parola eredita anche l’aspetto narrativo dello storyteller, che i dati li comprende e li racconta. I dati sono il carburante delle nostre soluzioni, sono la miniera da cui estrarre il valore grazie all‘uso di tecnologie complesse, ma soprattutto grazie alla capacità di comprendere ed interpretare i bisogni delle aziende che quei dati li vogliono poter leggere ed usare. Il Datateller allora diventa il minatore che calza l’elmetto e scende in galleria a picconare; ma non solo, è anche l’orafo che trasforma la pepita in un oggetto carico di bellezza, e al contempo il gioielliere che di quel manufatto sa riconoscere il valore.

Processo

Analisi preliminare
Le aziende che si rivolgono a Datatellers hanno già inserito o desiderano inserire l’innovazione digitale nella loro pianificazione strategica. Dopo un primo contatto, volto a comprendere le loro necessità e/o aspirazioni, uno o più consulenti di Datatellers stilano un documento preliminare di analisi dell’esistente e delle possibili implementazioni abbozzando un piano di sviluppo che può durare pochi mesi o alcuni anni, a seconda dell’obiettivo. Per la stesura del documento preliminare vengono ascoltati, presso l’azienda o da remoto, tutti gli stakeholder coinvolti nel progetto, sia interni che esterni all’azienda destinataria.
Il progetto
La bozza di piano redatta in fase preliminare, una volta approvata diventa il Project Plan, suddivisa in fasi, in task assegnati agli stakeholder e parcellizzata in milestones con consegne temporizzate di avanzamento e feedback continuo. L’azienda individua una figura chiave al suo interno, il Project Sponsor. Il PS sarà il referente di Datatellers durante l’intero svolgimento del progetto di sviluppo, e unico interlocutore del Project Manager incaricato da Datatellers.
Test e produzione
La soluzione implementata passa alla fase di test, per una durata di tre/sei mesi, a seconda dei fattori di complessità (la durata del test viene definita nell’analisi preliminare). Durante il periodo di test Datatellers esegue un monitoraggio costante delle prestazioni e dei risultati dell’ implementato, risolve criticità se presenti e misura l’efficacia rispetto alle necessità/aspettative dell’azienda. Terminata la fase di test, la soluzione viene messa in produzione, e da quel momento Datatellers attiva un servizio di 12 mesi di assistenza inclusi nel contratto di progetto.
Delivery
Le consegne arrivano durante il progetto, a tappe intermedie, e al termine dello sviluppo in un recap finale. Al momento della chiusura dello sviluppo Datatellers stila un documento di sintesi, eroga formazione se necessaria e/o richiesta e elabora un manuale d’uso della soluzione implementata.

Processo

Analisi preliminare
Le aziende che si rivolgono a Datatellers hanno già inserito o desiderano inserire l’innovazione digitale nella loro pianificazione strategica. Dopo un primo contatto, volto a comprendere le loro necessità e/o aspirazioni, uno o più consulenti di Datatellers stilano un documento preliminare di analisi dell’esistente e delle possibili implementazioni abbozzando un piano di sviluppo che può durare pochi mesi o alcuni anni, a seconda dell’obiettivo. Per la stesura del documento preliminare vengono ascoltati, presso l’azienda o da remoto, tutti gli stakeholder coinvolti nel progetto, sia interni che esterni all’azienda destinataria.
Il progetto
La bozza di piano redatta in fase preliminare, una volta approvata diventa il Project Plan, suddivisa in fasi, in task assegnati agli stakeholder e parcellizzata in milestones con consegne temporizzate di avanzamento e feedback continuo. L’azienda individua una figura chiave al suo interno, il Project Sponsor. Il PS sarà il referente di Datatellers durante l’intero svolgimento del progetto di sviluppo, e unico interlocutore del Project Manager incaricato da Datatellers.
Test e produzione
La soluzione implementata passa alla fase di test, per una durata di tre/sei mesi, a seconda dei fattori di complessità (la durata del test viene definita nell’analisi preliminare). Durante il periodo di test Datatellers esegue un monitoraggio costante delle prestazioni e dei risultati dell’ implementato, risolve criticità se presenti e misura l’efficacia rispetto alle necessità/aspettative dell’azienda. Terminata la fase di test, la soluzione viene messa in produzione, e da quel momento Datatellers attiva un servizio di 12 mesi di assistenza inclusi nel contratto di progetto.
Delivery
Le consegne arrivano durante il progetto, a tappe intermedie, e al termine dello sviluppo in un recap finale. Al momento della chiusura dello sviluppo Datatellers stila un documento di sintesi, eroga formazione se necessaria e/o richiesta e elabora un manuale d’uso della soluzione implementata.

Advisory

Un reparto Ricerca & Sviluppo sempre a disposizione. Amiamo l’open source e gli open data, partecipiamo alle community, ci teniamo sempre aggiornati sulle ultime tecnologie e novità, monitoriamo costantemente il mondo della ricerca accademica e della ricerca applicata, per trarre spunto e ispirazione nella ricerca della visione del futuro più profonda possibile. Siamo in grado di progettare una soluzione, una architettura di sistemi, una pipeline di dati, partendo da uno studio preliminare e sviluppando un piano di progetto.

Consulting

Datatellers analizza l’esistente, pianifica ed esegue lo sviluppo, conduce i test di resistenza e consegna la soluzione terminato il rodaggio.
L’innovazione digitale agisce su diversi livelli, e con molteplici complessità.

È come un’orchestra: per ascoltare la sinfonia gli strumenti devono suonare insieme e a tempo, non uno dopo l’altro. Architetture hardware, sistemi di ingestion, capacità di calcolo, algoritmi, storage, dashboard, IoT… non esiste una soluzione universale.

Advisory

Un reparto Ricerca & Sviluppo sempre a disposizione. Amiamo l’open source e gli open data, partecipiamo alle community, ci teniamo sempre aggiornati sulle ultime tecnologie e novità, monitoriamo costantemente il mondo della ricerca accademica e della ricerca applicata, per trarre spunto e ispirazione nella ricerca della visione del futuro più profonda possibile. Siamo in grado di progettare una soluzione, una architettura di sistemi, una pipeline di dati, partendo da uno studio preliminare e sviluppando un piano di progetto.

Consulting

Datatellers analizza l’esistente, pianifica ed esegue lo sviluppo, conduce i test di resistenza e consegna la soluzione terminato il rodaggio.
L’innovazione digitale agisce su diversi livelli, e con molteplici complessità.
È come un’orchestra: per ascoltare la sinfonia gli strumenti devono suonare insieme e a tempo, non uno dopo l’altro. Architetture hardware, sistemi di ingestion, capacità di calcolo, algoritmi, storage, dashboard, IoT… non esiste una soluzione universale.

Il metodo Agile

La metodologia Agile è un approccio innovativo al project management il cui cuore è il suo team di sviluppo; infatti le relazioni e la comunicazione tra gli attori del progetto in questa metodologia sono considerati la miglior risorsa ed hanno più importanza e priorità rispetto ai processi applicati, agli strumenti sfruttati ed alla documentazione prodotta. Il processo di Agile Project Management prevede al suo interno fasi di pre-progetto e di post-progetto: dall’analisi di fattibilità e dalla defi nizione di fondamenta per lo sviluppo alle fasi di sviluppo evolutivo sfruttando tecniche iterative e incrementali.

La metodologia Agile prevede inoltre una fase specifica di rilascio nella quale l’incremento della soluzione sviluppato è trasferito in ambiente operativo; l’effetto di questo rilascio incrementale apporta notevoli benefici al progetto: diminuzione dei tempi e dei costi di sviluppo, aumento della qualità, flessibilità e adattabilità nella pianificazione delle fasi di sviluppo, piena soddisfazione. Proprio la collaborazione col cliente è uno dei principi cardine della metodologia  Agile; in quanto sempre coinvolto nelle fasi di sviluppo e di rilascio della soluzione, il cliente ha completa trasparenza sul progetto e collabora attivamente al suo successo, a differenza di quanto avviene nelle metodologie “a cascata”.

Il metodo Agile

La metodologia Agile è un approccio innovativo al project management il cui cuore è il suo team di sviluppo; infatti le relazioni e la comunicazione tra gli attori del progetto in questa metodologia sono considerati la miglior risorsa ed hanno più importanza e priorità rispetto ai processi applicati, agli strumenti sfruttati ed alla documentazione prodotta. Il processo di Agile Project Management prevede al suo interno fasi di pre-progetto e di post-progetto: dall’analisi di fattibilità e dalla defi nizione di fondamenta per lo sviluppo alle fasi di sviluppo evolutivo sfruttando tecniche iterative e incrementali.

La metodologia Agile prevede inoltre una fase specifica di rilascio nella quale l’incremento della soluzione sviluppato è trasferito in ambiente operativo; l’effetto di questo rilascio incrementale apporta notevoli benefici al progetto: diminuzione dei tempi e dei costi di sviluppo, aumento della qualità, flessibilità e adattabilità nella pianificazione delle fasi di sviluppo, piena soddisfazione. Proprio la collaborazione col cliente è uno dei principi cardine della metodologia  Agile; in quanto sempre coinvolto nelle fasi di sviluppo e di rilascio della soluzione, il cliente ha completa trasparenza sul progetto e collabora attivamente al suo successo, a differenza di quanto avviene nelle metodologie “a cascata”.